• Español
  • Català
  • English
  • Italiano
  • Français

Terapia di Gruppo

 Terapia di Gruppo per DOC

La terapia di gruppo è una modalità terapeutica che può, in un gran numero di casi, rappresentare uno strumento fondamentale e talvolta indispensabile nel processo di riduzione dell’ansia responsabile di ossessioni e compulsioni.

In un contesto di gruppo, sono coinvolti elementi completamente diversi rispetto ad un contesto duale, e si attivano anche aspetti neurobiologici su cui è impossibile lavorare direttamente nella terapia individuale.

In Ipitia abbiamo sempre lavorato con l’idea di una Terapia Immersiva, che comprende tutti gli aspetti dell’essere umano, con l’obiettivo di riportare la persona alla vita. E non c’è vita senza contatto e scambio con altre persone.

Come diceva Aristotele, l’essere umano è un “animale sociale”: se non aiutiamo le persone a svilupparsi naturalmente in ambienti sociali, alcuni elementi della loro psiche possono rimanere ancorati alla paura, non permettendo alla persona di connettersi con molti aspetti della sua natura primaria; e così finiscono per vivere una vita di pensiero (ossessioni, compulsioni, dubbi continui).

Per queste ragioni, la terapia di gruppo, sia online che faccia a faccia, rappresenta un perfetto complemento alla terapia individuale o, in alcuni casi, una valida alternativa ad essa.

 

Struttura della terapia e

Quando iniziare

– La terapia di gruppo può essere effettuata sia di persona a Barcellona che online, da qualsiasi parte del mondo.

– Sia faccia a faccia a Barcellona che online, è possibile realizzare il trattamento in spagnolo, inglese, italiano e francese, interagendo con lo psicologo e le persone che parlano la stessa lingua.

– I gruppi hanno un massimo di 10 partecipanti nella terapia faccia a faccia e un massimo di 5 nella terapia online.

– I gruppi sono “Aperti“. Questo significa che i partecipanti possono iniziare la terapia e unirsi al gruppo quando lo desiderano, e il gruppo accoglierà nuovi partecipanti man mano che si uniscono.

– La dinamica è interattiva: lo psicologo può proporre esercizi, argomenti di conversazione e modera i turni di parola, ma l’interazione tra i partecipanti è l’obiettivo principale.

– Tutti i partecipanti firmano un contratto di riservatezza vincolante in cui si impegnano a non violare in alcun modo la privacy degli altri.

– La terapia di gruppo si svolge con uno degli psicologi responsabili dell’area del Centro Ipitia di Barcellona.

– La terapia di gruppo può essere iniziata in qualsiasi momento durante il trattamento: direttamente all’inizio, quando le sedute individuali sono già state effettuate o anche una volta che il trattamento individuale è finito, come rinforzo per mantenere i risultati ottenuti.

– La raccomandazione di Ipitia è di integrare la terapia individuale con la terapia di gruppo, poiché si lavora su diversi aspetti della psiche, come spiegato di seguito.

L’importanza della terapia di gruppo

Come già detto, l’aspetto sociale del disturbo ossessivo è di fondamentale importanza nel suo sviluppo, nel suo mantenimento e, quindi, nella sua possibile cura. In particolare, approfondiremo alcuni degli elementi che permettono alla Terapia di Gruppo di avere un’influenza determinante sul progresso del paziente e sulla riduzione progressiva dei sintomi ossessivi.

Ossessioni diverse, personalità simili. Anche se siamo ben consapevoli che ogni caso è diverso e ogni storia è unica, grazie alla nostra ricerca ed esperienza clinica siamo stati in grado di isolare fattori di personalità ed eventi di vita che ricorrono molto frequentemente nelle persone che hanno sviluppato un disturbo ossessivo. Durante la terapia di gruppo, i partecipanti si rendono conto che, pur avendo ossessioni completamente diverse dagli altri pazienti, condividono tratti di personalità, paure della vita, concezioni del rischio, storie familiari. In questo modo, il sintomo perde importanza, mentre acquistano importanza quegli elementi che sono quelli su cui bisogna lavorare e sbloccare veramente per iniziare a superare un disturbo ossessivo. La metodologia di Ipitia non si basa sul lavoro sui sintomi, ma sulle loro cause, e nella terapia di gruppo diventa chiaro il perché.

Lo sguardo degli altri. La stragrande maggioranza dei pazienti con un disturbo ossessivo si preoccupa di “cosa diranno gli altri” o “cosa penseranno gli altri”. Tendono a reprimere comportamenti, pensieri o desideri in base a ciò che credono che gli altri si aspettino da loro. È come se lo sguardo degli altri si installasse nella loro coscienza e avesse il potere di condizionarli dall’interno. Lavorare in gruppo in un ambiente sicuro sotto la supervisione di uno psicologo esperto offre la possibilità di influenzare direttamente questo meccanismo disfunzionale. Acquisire una maggiore libertà dallo “sguardo degli altri” è uno degli obiettivi della terapia di gruppo.

Norme sociali e Overself. Alla nascita, il bambino è inconsapevole del mondo esterno e risponde solo ai suoi impulsi interni fondamentali. Nel corso degli anni e con il contatto prima con i genitori e poi con il mondo esterno, si forma un’idea di cosa è “giusto” e cosa è “sbagliato”, di cosa dire e cosa non dire, in breve, di quali sono le norme sociali. Questo insieme di credenze e norme è stato chiamato “Overself” da alcuni psicologi. A causa degli eventi della vita, l’Overself dei pazienti con disturbo ossessivo tende ad essere molto rigido, punitivo e limitante, così che la parte più istintiva/pulsiva si perde in eccesso nel tempo. Lavorare in gruppo rende questo sistema di credenze più flessibile, ridefinendo il concetto di libertà e trasgressione in un ambiente sociale, riducendo così l’ansia responsabile di ossessioni e compulsioni.

La solitudine di DOC. Molte persone con un disturbo ossessivo hanno sperimentato una solitudine estrema nel corso degli anni. A volte le paure sono “inconfessabili”, creano vergogna e fanno sentire deboli. Molti dei nostri pazienti non si sentono compresi da nessuno e finiscono per nascondere a tutti sia la malattia che gli stati d’animo associati. La terapia di gruppo aiuta ad alleviare questa sofferenza, poiché è possibile incontrare persone con storie simili che stanno lottando per superare il problema, per capire che quello che gli sta succedendo non è “raro” e sentire che ci sono soluzioni. Incontrare una persona che è più avanti nel percorso terapeutico e fornire supporto durante la terapia permette di prendere coscienza dei progressi fatti, e incontrare una persona che è più avanti permette di vedere che c’è speranza. Questo incontro è necessario e positivo in ogni caso ed è uno degli obiettivi della terapia di gruppo.

Rete di supporto. I pazienti che soffrono di un disturbo ossessivo spesso si sentono soli in generale, non solo per quanto riguarda il problema ossessivo. Anche se non è obbligatoria, la terapia di gruppo offre la possibilità di generare una rete di sostegno che in molti momenti può essere estremamente utile per generare idee, nuove abitudini e apertura a nuovi ambienti sociali.

Specchio sociale. Le persone che ci circondano nella nostra vita quotidiana tendono ad avere un’idea stabile di noi. Così come è difficile cambiare, è anche difficile per gli altri vedere e accettare i nostri cambiamenti. Questo modo di “incasellare” le persone è una tendenza naturale in qualsiasi ambiente, ma è anche una tendenza che rende difficile cambiare e far emergere parti della personalità che devono essere liberate per superare Touc. La terapia di gruppo offre la possibilità di un nuovo “specchio sociale”, in cui costruire se stessi in un modo diverso, più libero, più connesso con l’essenza, e spogliato dei pregiudizi dell’ambiente a cui il paziente è abituato, per poterlo fare, in seguito, in qualsiasi momento della sua vita.

Un ponte tra la terapia individuale e la vita reale. Uno degli obiettivi di qualsiasi Terapia Individuale è che il paziente sviluppi la capacità di trasferire il suo apprendimento alla sua vita quotidiana, con la conseguente creazione di un diverso stile di vita. A volte il salto tra la terapia individuale e la “vita reale” è complicato e spaventoso. Un gruppo terapeutico rappresenta simbolicamente una piccola porzione del mondo là fuori, che è quello che il paziente vuole e deve imparare a vivere senza paura se vuole ridurre l’ansia che sta alla base delle ossessioni. Per questo motivo, la Terapia di Gruppo come la intendiamo in Ipitia costituisce un ponte tra ciò che il paziente lavora individualmente con il suo psicologo e la sua vita al di fuori della Terapia, poiché tutti gli elementi della vita reale sono lavorati in modo simbolico, rappresentati dagli altri partecipanti, ed è per questo che suggeriamo la sua complementarità.

Modalità terapeutiche AFOP®

Terapia presentziale

Terapia presentziale

Fin dall'inizio lavoriamo per diminuire il livello interno di ansia, per far sí che le ossessioni e compulsioni da essa alimentate inizino a ridursi.

Terapia On line

Terapia On line

Modalità efficace destinata a persone che non possono assistere a una terapia individuale presenziale.

Terapia Intensiva Individuale

Terapia Intensiva Individuale

Persone che desiderano affrontare in maniera contundente e radicale il processo di superamento del DOC.

METTITI IN CONTATTO CON NOI

(+34) 935 282 353

(+34) 637 669 160

o utilizza il nostro formulario. Risponderemo a tutte le tue domande.

© Copyright 2020 | IPITIA | Institut Psicològic Internacional | www.ipitia.com | Adaptación web 2XI media
Protección de Datos | Aviso Legal | Enlaces de interés | Uso de Cookies | Trabaja con nosotros